Yasmin Elayat

Yasmin Elayat è una creativa, tecnologo, interaction designer e new media artist la cui passione è all’intersezione delle arti e della tecnologia. Il suo lavoro mira a espandere i confini delle esperienze coinvolgenti, che vanno dalle installazioni interattive per spazi fisici, alle installazioni video, ai documentari interattivi per il web. Yasmin è co-creatore di 18 Days In Egypt: A Participatory Interactive Documentary Project about the Egyptian Revolution, progetto vincitore del Tribeca New Media Fund grant eHonorary Mention nella Categoria Digital Communities ad Ars Electronica 2012, inoltre selezionato dal Sundance Institute New Frontier Lab, e recentemente nominato uno dei Moments of Innovation in Participatory Documentary al MIT Open Documentary Lab e IDFA DocLab. Il progetto ha portato alla creazione di un programma di incubazione di citizen-journalism chiamato The Egypt Journalism Project nel 2013. Yasmin è anche il co-fondatore di GroupStream, una piattaforma di visual storytelling di gruppo. Yasmin è un membro di OpenLabEgypt, un collettivo di arte e media al Cairo che promuove la tecnologia open source e la cultura della collaborazione. Nel 2014, Yasmin è stata nominata da di GOOD Magazine nei GOOD 100, un “numero dedicato alla presentazione delle 100 persone che stanno spingendo il mondo in avanti in modi creativi e stimolanti”.