INNOFARE (V FESTIVAL DELL’INTELLIGENZA COLLETTIVA)

CNA-loghi

Come cambia il mercato con la rivoluzione digitale? Quali sono realmente gli impatti dell’e-business, dei social network, delle nuove tecnologie sul lavoro di un artigiano o di una PMI? Quali sono le opportunità che offre la rete, e quali le minacce che nasconde? Come sfruttare le potenzialità dell’innovazione, e perché è uno strumento di sviluppo e di crescita indispensabile? Qual è il rapporto tra i “nuovi” maker e le vecchie professioni? Chi sono gli artigiani digitali, e che vantaggi possono trarre gli artigiani dal digitale?
CNA Next è l’evento organizzato da CNA Giovani Imprenditori che si svolgerà nel corso della Maker Faire, per provare a dare una riposta a questi interrogativi e tracciare, in maniera condivisa, l’identikit dell’innovazione.

Sarà un momento di incontro nel quale ascoltare il punto di vista di alcuni tra i più attivi innovatori italiani, che racconteranno dal loro osservatorio gli impatti dell’ecosistema economico digitale sull’artigianato e sul sistema della piccola e media impresa italiana.
Costruiremo un vero e proprio laboratorio temporaneo d’innovazione e tutti i partecipanti forniranno il loro contributo ad una discussione che coinvolgerà artigiani, imprenditori ed esperti sui principali temi inerenti l’innovazione ed il ruolo delle tecnologie nello sviluppo delle piccole e medie imprese. Ci confronteremo poi con i rappresentanti delle istituzioni al fine di esporre loro le idee e le proposte emerse dalle attività laboratoriali di confronto e condivisione, chiedendo la possibilità e la volontà di portarle avanti.
CNA Next sarà quindi: un’occasione per comprendere come l’innovazione entri nel lavoro degli artigiani e come ciò stia cambiando il loro lavoro; un momento di incontro e confronto per riflettere sul ruolo del digitale nella realtà lavorativa quotidiana, con le opportunità che offre ed i problemi che fa emergere; un’occasione per lavorare assieme alla costruzione della strategia di CNA rispetto alle attività connesse al digitale ed all’innovazione; un momento per confrontarsi con le istituzioni e la politica in uno scambio di punti di vista che porti a prendere impegniconcreti.
Come?
CNA Next adotta un format originale, pensato per promuovere lo sviluppo di consapevolezza delle opportunità dell’innovazione e dell’importanza di coglierle attraverso il coinvolgimento di tutti i partecipanti ed il confronto tra mondi ed esperienze diverse:
Incontro: La prima parte dell’evento è di tipo seminariale: i testimoni coinvolti racconteranno la propria esperienza ed illustreranno gli scenari di un mondo che cambia;
Discussione: La seconda parte dell’evento è un vero e proprio laboratorio. Divisi in tavoli di lavoro tematici, i partecipanti tracceranno un identikit dell’innovazione. Tutti i partecipanti potranno scegliere il tema di maggiore interesse e sviluppare una discussione attorno ad esso, con il supporto di esperti e la testimonianza di casi d’eccellenza. Ogni tavolo di lavoro del laboratorio produrrà un output concreto sotto forma di decalogo, mindmap, manifesto programmatico, che sarà condiviso nella sessione plenaria e che rappresenterà una traccia per il lavoro dell’associazione per i prossimi mesi.
Confronto: La terza parte dell’evento è dedicata al confronto: con la politica, con le istituzioni, con gli stakeholder. I risultati di quanto discusso nel corso dei laboratori saranno presentati agli stakeholder invitati, ai quali sarà chiesto di prendere posizione ed impegnarsi in un percorso comune per lo sviluppo ed il supporto al settore.

Programma

Sabato 4 ottobre: ore 11.00-13.30 – scenari – ( Teatro Studio Auditorium Parco della Musica)

Il seminario di apertura, nel quale gli attori istituzionali avviano i lavori, è dedicato ad illustrare gli scenari che gli artigiani e gli imprenditori si trovano ad affrontare per vincere la scommessa dell’economia digitale. Un momento in cui testimoni d’eccezione racconteranno la loro esperienza con la rete e con prospettive, opportunità e minacce che essa dischiude.

Saluti ed interventi istituzionali

Stefania Milo (Presidente CNA Giovani) – Perché Cnanext all’interno della Maker faire

Vincenzo Masciopinto (AD Artigiancassa ) – Il credito ai tempi del digitale

Alberto Onetti (Mind the Bridge Foundation/Startup Europe Partnership)

Da Startup a Scaleup: la sfida della crescita

Giampaolo Colletti (Vicepresidente CNA giovani) Storytelling

Ernesto Belisario (Avvocato esperto di diritto delle tecnologie) – Keep calm and carry on (le 5 cose che un imprenditore deve sapere delle leggi sul digitale per non farsi prendere dal panico)

Chiara Spinelli Artigiani digitali, finanziamenti digitali: la via del crowfunding

Stefano Micelli (Università Ca’ Foscari di Venezia) Nuove tecnologie e nuove strategie per gli artigiani del futuro

Stefano Epifani (Università La Sapienza di Roma) – Dagli artigiani digitali al digitale per gli artigiani: La sfida del cambiamento nelle aziende artigiane tra nuovi modelli di business e vecchie professioni

Modera la mattinata: Luca Iaia (Coordinatore Nazionale CNA Giovani)

Sabato 4 ottobre : ore  14.30-18.30 – Discussione – ( MAXXI )

Presentazione dei tavoli tematici che affrontano i diversi temi connessi agli impatti dell’innovazione digitale sulla vita e sul lavoro di PMI ed artigiani con l’intento di tracciare l’identikit dell’innovazione. Ogni tavolo sarà supportato da un facilitatore CNA e da un testimone o esperto di settore. L’output dei tavoli, in forma strutturata, sarà oggetto del confronto che avverrà nella terza parte dell’evento.

 Marianna Panebarco e Luca Carbonelli (vicepresidenti CNA giovani)

I tavoli

 Chi? Gli attori in gioco (ovvero: chi rischia e chi si mette in gioco)

·       Tavolo 1 (#COMPETENZE): Il profilo dell’artigiano nell’era digitale: la sfida della formazione
Il tavolo affronta il tema delle competenze (digitali e non solo) necessarie ad artigiani e PMI per essere competitivi in un ambito che vede nella rete un’opportunità che se non colta rischia di trasformarsi in minaccia. Qual è il ruolo della formazione? Quali sono le competenze necessarie per agire in un mercato che cambia sempre più rapidamente? Come fare per acquisirle?

Modera: Walter Passerini (Giornalista de La Stampa)
Rappresentante interno: Gianpaolo Colletti (Vicepresidente CNA giovani) 

 ·       Tavolo 2 (#RAPPRESENTANZA): Rappresentanza 2.0: attori vecchi e nuovi e ruoli in evoluzione
Il tavolo affronta il tema della rappresentanza in un contesto in cui le reti, informatiche ma non solo, hanno un ruolo sempre più importante nella gestione dei processi di relazione, di delega, di coordinamento delle parti e degli stakeholder. Come cambia il concetto di rappresentanza nell’era dell’open government?

Modera: Armando Prunecchi (Direttore Divisione Organizzazione e Sviluppo Sistema CNA)
Rappresentante interno: Giuseppe Santillo (Vicepresidente giovani CNA)

 

Dove? I luoghi della rivoluzione (ovvero: il virtuale non è solo virtuale)

·       Tavolo 3 (#LUOGHI): Dalla bottega al FabLab: i nuovi luoghi del lavoro
Il tavolo affronta il tema dei luoghi di lavoro vecchi e nuovi. Lavorare oggi vuol dire confronto, apprendimento continuo, fertilizzazione incrociata di idee, progetti, competenze. La bottega diventa sempre più spesso digitale, ma come cambia il suo ruolo nell’epoca di FabLab, Coworking, Incubatori? Quali sono i nuovi luoghi del lavoro, che vantaggi portano, come sfruttarli?

Modera: Francesco Bombardi (Direttore scientifico del FabLab di Reggio Emilia)
Rappresentante interno: Mattia Sullini (presidente comunicazione CNA Firenze)

·       Tavolo 4 (#IOT): La sfida della mobilità sostenibile: dalle smart city all’Internet of Things
Il tavolo affronta il tema del cambiamento nel business, nel lavoro e nelle professioni a seguito della diffusione sempre più capillare della Rete e degli strumenti ad essa collegati. 30 miliardi di device connessi ad Internet entro il 2020 cambieranno il modo in cui le persone vivono, si relazionano, lavorano. Quali sono le sfide portate dall’Internet of Things? Quali le opportunità per le aziende e gli artigiani? Quali saranno gli impatti sulle città, ma anche sulle aziende e sulle persone che vi lavorano? Come cambia il business nell’era dell’iperconnessione e quali sono gli impatti concreti?

Modera: Andrea di Benedetto (Vicepresidente CNA)
Rappresentante interno: Elisa Muratori (Coordinatrice CNA giovani Emilia Romagna)

Come? Canali, modelli, strategie (ovvero chi sa fa, chi non fa soccombe)

·       Tavolo 5 (#ECOMMERCE): Dall’e-Commerce al Mobile Payment, vendere nell’era dei Social Network.
Il tavolo affronta il tema dell’impatto delle tecnologie e della rete sul come le aziende e gli artigiani possono vendere i loro prodotti in un contesto in cui la vendita on-line e quella “tradizionale” si integrano e completano. Integrazione che vede anche nei sistemi di Mobile Commerce e nei pagamenti digitali, una nuova frontiera (oltre che un obbligo normativo) della quale cogliere le opportunità. Come si fa ad organizzare il proprio sistema di vendita on-line? Quali sono i problemi da affrontare? Quali gli impatti sulle questioni legali e burocratiche? Quali gli obblighi ma, soprattutto, le opportunità che nascono dal vendere on-line?

Modera: Martina Pennisi (Giornalista professionista esperta in innovazione)
Rappresentante interno: Luca Carbonelli (Vicepresidente giovani CNA)

·       Tavolo 6 (#CROWDFUNDING): Finanziare l’Innovazione: come promuovere il cambiamento tra Fondi Europei, Croudfunding e nuove opportunità?
Il tavolo affronta il tema delle modalità con le quali si possono reperire risorse per finanziare l’innovazione. Che sia di prodotto, di mercato o organizzativa l’innovazione è un must. E richiede fondi. Quali sono le strade per ottenerli? Quali i modelli di finanziamento? Quali le modalità per accedervi? Come creare alleanze vincenti tra aziende, PMI ed artigiani per accedere ai fondi disponibili?

Modera: Chiara Spinelli (CNR, esperta di crowfunding)
Rappresentante interno: Marianna Panebarco (Vicepresidente CNA Giovani)

·       Tavolo 7 (#EGOV): E-gov: usare il digitale per semplificare i rapporti con la PA e accrescere la competitività delle imprese
Il tavolo affronta il tema dei rapporti tra PA ed impresa. Rapporti che dovrebbero – grazie alle tecnologie – diventare sempre più fluidi e semplici da gestire. Quali sono le opportunità dei sistemi di e-Government per le aziende e per gli artigiani? Come la tecnologia potrebbe semplificare la vita alle aziende? Quali sono le cose fatte, le promesse mancate ed i vantaggi reali?

Modera: Ernesto Belisario (avvocato esperto di diritto delle tecnologie)
Rappresentante interno: Erica Lazzarini (Vicepresidente giovani CNA)

·       Tavolo 8 (#NETWORKING): Conquistare i mercati con la rete, tramite le  reti d’impresa e le reti fra persone
Il tavolo affronta il tema delle reti d’impresa e  le reti anche informali fra le persone come nuovi modelli di business, l’importanza della collaborazione e condivisione per competere sui mercati internazionali. Come quindi aiutare l’artigiano, lavoratore solista per eccellenza, a trasformarsi in un imprenditore collaborativo e condiviso

Modera: Ivana Pais (Università Cattolica di Milano)
Rappresentante interno: Antonella Grasso (Esperta di reti d’impresa CNA)

·       Tavolo 9 (#CREDITO): Finanziare l’Innovazione: quali i nuovi strumenti e le modalità per finanziare il cambiamento e supportare la crescita?
Il tavolo affronta le tematiche inerenti il credito alle imprese e le modalità per semplificare i processi di accesso e di controllo/verifica. Riuscire a ragionare di meritocrazia anche tra gli strumenti di finanziamento e tracciabilità, per un accesso al credito che fornisca “pari opportunità” alle imprese.

Modera:  (Resp. Artigiancassa)
Rappresentante interno: Mario Pagani (Resp. Dip. Politiche Industriali CNA)

Domenica 5 ottobre: Confronto ore 10.30 – 13.00 ( Teatro Studio Auditorium parco della Musica )
La mattina del secondo giorno è dedicata alla condivisione di quanto elaborato dai singoli tavoli nel corso della giornata precedente ed al confronto con gli Stakeholder (politici, istituzioni, ecc…) che saranno chiamati ad assumere posizioni ed impegni concreti.

 10.30 – 11.15: Presentazione dei risultati dei tavoli

A cura dei moderatori dei singoli tavoli

Apre e modera: Stefano Epifani

 11.15 – 12.15: Tavola rotonda – Risposta delle istituzioni presenti

Alessandra Poggiani (AgiD), Alessandro Fusacchia (Capo di Gabinetto MIUR), Stefano Firpo (Capo di Gabinetto MISE) ,On. Paolo Coppola (PD) e altri rappresentanti parlamentari

A seguire

 12.15 – 13.00: Conclusioni Maker Faire

Giuliano Poletti (Ministro del Lavoro delle Politiche Sociali), Riccardo Luna e Massimo Banzi (Ideatori e Curatori Maker Faire), Stefano Venditti (Presidente Asset Camera – Roma), Stefano Micelli (Università Cà Foscari Venezia), Daniele Vaccarino (Presidente Cna), Stefania Milo (Presidente CNA Giovani)

Daniele Vaccarino (Presidente Cna) – Stefania Milo (Presidente giovani CNA), Giuliano Poletti (Ministro del lavoro e delle Politiche Sociali), Riccardo Luna e Massimo Banzi (Ideatore e curatore Maker Faire), Stefano Venditti (Presidente Asset Camera – Roma), Stefano Micelli (Università Ca’ Foscari – Venezia)

 

 

CHI SIAMO

Il Gruppo Giovani Imprenditori della CNA, Confederazione Nazionale dell’artigianato e della Piccola e Media Impresa, è un raggruppamento di interesse con carattere di rappresentanza nazionale costituito all’interno della CNA Nazionale.

In osservanza dello statuto nazionale CNA il gruppo giovani è strutturato orizzontalmente ed è articolato in Gruppi regionali e provinciali.

Lo scopo del Gruppo CNA Giovani Imprenditori è quello di interpretare, analizzare e proporre soluzioni alle problematiche legate al mondo dell’imprenditoria dal punto di vista dei giovani imprenditori, sia nella rappresentanza interna, verso gli organi di vertice della nostra organizzazione sia nella rappresentanza esterna verso le istituzioni, il governo, la società civile.

CNA NeXT è il nostro contenitore per le nostre iniziative de-istituzionali; un luogo per raccontare storie, assorbire idee, diffondere passioni; un laboratorio dove far crescere ed elaborare progetti e prospettive e diffondere l’innovazione.